Anci Lombardia LogoRegione Lombardia Logo

Contrasto riciclaggio finanziario

Il sistema italiano di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo internazionale è delineato dal d.lgs. n. 231/2007

Tale sistema è governato, a livello centrale, da tre soggetti:

  • Il Ministero dell'economia e delle finanze, che è responsabile delle politiche di prevenzione;
  • Il Comitato di Sicurezza Finanziaria (CSF), che elabora l'analisi nazionale dei rischi e le strategie di contrasto;
  • La UIF, (Unità di Informazione Finanziaria per l'Italia) che riceve e analizza informazioni riguardanti ipotesi di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo.


L’articolo 10, comma 4 del d.lgs. n.  231/2007, stabilisce che le pubbliche amministrazioni devono comunicare alla UIF dati e informazioni concernenti le operazioni sospette di cui vengano a conoscenza nell’esercizio della propria attività istituzionale, limitatamente ai seguenti procedimenti:

  • appalti;
  • autorizzazioni e concessioni;
  • concessione di benefici economici.


L’impegno degli amministratori locali nella prevenzione del riciclaggio e del finanziamento al terrorismo è fondamentale per le comunità locali, in quanto tali fenomeni criminali sono un rischio per la sicurezza pubblica e inquinano l’economia legale.

Gli organi di indirizzo politico delle pubbliche amministrazioni devono identificare il Gestore delle segnalazioni antiriciclaggio (che può coincidere con il responsabile della Prevenzione della Corruzione) e assicurare, attraverso idonei provvedimenti di tipo organizzativo, che all’attività di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento al terrorismo siano dedicate risorse (umane e strumentali) adeguate.

Le attività di identificazione delle situazioni anomale e di sviluppo delle comunicazioni da inviare alla UIF necessitano infatti, per essere realizzate, di personale specializzato (referenti all’interno degli uffici e analisti che abbiano accesso a banche dati interne ed esterne) e di una chiara definizione degli obiettivi di legalità negli uffici che gestiscono processi a rischio.

Proprio per questo dal 2016 Nel 2016 ANCI Lombardia ha promosso un tavolo di lavoro permanente sul tema del contrasto al riciclaggio, che ha coinvolto i Comuni di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova e Monza ed un progetto Legalità in Comune, che ha promosso azioni di contrasto al riciclaggio nei Comuni della Lombardia.  

Grazie alla collaborazione del Comune di Milano e della UIF. (Unità di Informazione Finanziaria) è stato possibile realizzare la formazione del personale dei comuni di Brescia, Bergamo, Mantova, Cremona e Mantova, attraverso tavoli di confronto che hanno coinvolto il personale che si occupa di commercio, appalti e tributi.

In collaborazione con

Logo Avviso PubblicoLogo Fondazione CariploLogo La Banda degli OnestiLogo Manager White List